Criteri di valutazione

Il profitto verra’ valutato durante l’anno ed a fine corso per mezzo di un esame basato su prove scritte ed orali:

durante l’anno:
durante l’anno si svolgeranno due prove d’esonero (1 o 2 esercizi in 2 ore): rispettivamente a fine aprile ed all’inizio di giugno 2016. Ogni prova d’esonero sara’ considerata superata se valutata almeno 15/30. Le prove d’esonero si considereranno superate se saranno state valutate con un voto medio minimo di 18/30.

a fine corso (prove scritte 5 luglio e 22 luglio)
si sostiene la prova scritta (2 o 3 esercizi in 3 o 4 ore) e si accede alla prova orale con un voto minimo di 15/30;
la prova scritta puo’ essere sostituita con le due prove d’esonero, proposte durante il corso (1 o 2 esercizi in 2 ore), se superate con un voto medio minimo di 18/30. Ogni prova d’esonero per essere considerata superata deve essere stata valutata almeno 15/30;
in caso di assenza, o di insufficienza, o nel caso in cui si volesse migliorare il voto di un solo esonero, lo studente potra’ rimediare svolgendo, durante la prima prova scritta d’esame (5 luglio) due esercizi opportunamente indicati e consegnando entro due ore.
lo studente che sostiene interamente la prova scritta rinuncia al voto dell’esonero.¬†Lo studente puo’ atresi’ decidere di mantenere il voto degli esoneri (purche’ soddisfacente le condizioni menzionate) ritirandosi entro la prima ora.

a settembre (prove scritte 9 settembre e 23 settembre):
prova scritta: 2 o 3 esercizi in 3 o 4 ore – si accede alla prova orale con un voto minimo di 15/30;
la prova scritta puo’ essere sostituita con le due prove d’esonero, proposte durante il corso (1 o 2 esercizi in 2 ore), se superate con un voto medio minimo di 18/30. Ogni prova d’esonero per essere considerata superata deve essere stata valutata almeno 15/30;
lo studente che sostiene interamente la prova scritta rinuncia al voto dell’esonero.
Il voto finale e’ definito in base al voto dello scritto (50%) e dell’orale (50%).